La brasserie di Helena Paraboschi conquista i gourmet parigini

Un vero indirizzo « coup de coeur », come dicono i Francesi, che vale la corsa in taxi fino a Puteaux, grazioso borgo stretto tra le torri della Défense e il nastro argenteo della Senna con le sue peniche. Perché venire qui, dunque? Ecco 5 ottime ragioni:

  1. Il posto: eccezionale. Reinventati e decorati dallo studio parigino Ko, gli interni, sui toni verde, ocra e tabacco, lasciano a bocca aperta; Eugène Eugène é ricavato sotto un’antica « halle », una verrière di vetro e ferro battuto, e emana un fascino leggermente rétro suggerito da mille elementi dal forte potere evocativo: palme, ventilatori a pale e un’architettura vagamente coloniale che ricordano certi locali di Cuba; la bellezza dei materiali naturali: legno, metallo e cuoio che caratterizzano la zona bar, degna di un loft newyorkese. Poi la terrazza, dallo charme intimo e bucolico, con i suoi tavoli vestiti di eleganti tovaglie di lino e il suo giardino verticale.

eugene-2

2. La cucina: il giovane e talentuoso chef Jeremy Mathieu non sbaglia una nota. Ci sono molti posti originali dove recarsi a Parigi per ammirare gli interni, ma in genere in questo tipo di locali, la cucina lascia sovente a desiderare o si esprime in maniera più che basica. Non è il caso qui. Venire da Eugène Eugène vale la pena anche soltanto per sperimentare gli exploit gastronomici del giovane chef. Dalle Saint Jacques al tartufo servite con legumi croccanti al filetto di bue caramellizzato al miele che fonde in bocca, ogni piatto è a regola d’arte. Se venite sotto Natale potrete scoprire la sua originalissima buche de Noel, insolita, a base di mango, yuzu, crema di cocco.

3. La proprietaria Helena Paraboschi. Affascinante lady della movida parigina, già proprietaria della mitica Cantine du Faubourg nel cuore della capitale, dove veniva a scatenarsi Mick Jagger, oggi Helena gestisce una serie di locali alla moda sparsi per il pianeta e ha idee sempre nuove. Dalla Cantine du Faubourg di Dubai, ormai riferimento per star e artisti di passaggio nella metropoli mediorientale, allo charme senza tempo del Café de la Poste di Marrakech, passando per la raffinata 105 by La Cantine di Ibiza, con la sua eccezionale terrazza sul porto di Eivissa, Helena è estremamente selettiva nella scelta dei luoghi, tutti devono avere un carattere originale e una posizione straordinaria, tutti sono ridecorati con un gusto squisito tenendo conto della cultura e delle tendenze locali. Finora, ogni scommessa è stata vinta.

Eugène Eugène 38-40 Rue Eugène Eichenberger, 92800 Puteaux

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here